Contiene gli ammassi delle Iadi e delle Pleiadi rispettivamente le ninfe che allevarono il dio Dioniso e le sette figlie di Atlante.
In antichità per i greci raffigurava: uno dei tanti travestimenti con cui Zeus aveva conquistato Europa.
Oppure la giovane Io, tramutata in toro sempre dal re degli dei affinchè la sua consorte Era non ne scoprisse la relazione con la fanciulla.
Od anche il minotauro del mito di Teseo e Arianna.
Per gli egizi era invece il bue sacro Apis mentre gli arabi vedevano nella stella Aldebaran l'occhio del toro.